Nuovo piano di aiuti BNP Paribas in Italia e nel Mondo per il settore sanitario e a supporto delle fasce più fragili della popolazione

website CSR

3 Mln€ per l’Italia in aggiunta agli interventi precedenti. L’impegno complessivo BNP Paribas mondo sale a oltre 50 Mln€

BNP Paribas ha annunciato un nuovo piano di aiuti nel mondo e in Italia per il settore sanitario e a supporto delle fasce più fragili della popolazione.

Dopo aver lanciato una serie di azioni al livello locale per 25 milioni di euro e per rafforzare il proprio sostegno di fronte alla crisi sanitaria, BNP Paribas ha lanciato un piano di supporto all’emergenza che porta l’impegno finanziario totale del Gruppo BNP Paribas a livello globale nel mondo a oltre 50 Mln € con azioni identificate dai team di BNP Paribas nei vari Territori e adattate alle specificità locali, per aiutare gli ospedali e le popolazioni vulnerabili in 30 paesi.

Il nuovo piano di aiuti di BNP Paribas per l’Italia è di altri 3 Mln € che si aggiungono al contributo a favore di Croce Rossa Italiana di 500k€ euro già donati e in più una raccolta fondi in corso fra dipendenti e clienti, e ai 400k€ donati a varie associazioni impegnate nella sanità e nell’assistenza.

Tutti i colleghi di BNP Paribas nel mondo – afferma Andrea Munari Responsabile BNP Paribas per l’Italia – sono fortemente impegnati per supportare ogni giorno i nostri clienti e per dare contributi concreti alle persone che si trovano in maggiore difficoltà in questo periodo di emergenza. Per questo abbiamo definito un nuovo piano di aiuti destinandolo a ospedali e organizzazioni locali impegnate nell’assistenza delle fasce della popolazione più fragili. In tutto il territorio italiano daremo nuovi contributi per 3 milioni di Euro destinati a chi soffre o è in condizioni di vulnerabilità economica e sociale. Sentiamo il profondo dovere di continuare a contribuire ed essere sempre al servizio della collettività con contributi utili a superare insieme questa fase difficile”.

      • Il nuovo piano per l’Italia prevede la seguente suddivisione dei 3 Mln €:

          • • 1 mln€ destinato alla sanità e distribuito su quattro importanti ospedali: Bergamo, Roma, Firenze e Napoli (Giovanni XXIII, Spallanzani, Careggi, Pascale)
            • 900 k€ assegnati a tre associazioni che aiutano e sostengono l’emergenza per le persone in situazioni di precarietà e vulnerabilità : Caritas, Sant’Egidio, Banco alimentare
            • 1 Mln€ distribuiti sul Territorio a Onlus, Associazioni non a scopo di lucro, Imprese e cooperative sociali che coprono l’assistenza sanitaria e il sostegno alle persone in condizioni di vulnerabilità economica e sociale, persone anziane, donne e bambini in condizioni di fragilità e di pericolo, persone in condizione di disabilità, giovani in condizione svantaggiata
            • 100k€ per finanziare “buoni alimentari gratuiti” per le persone in difficoltà insieme al comune di Firenze

Milano, 10 aprile 2020